Questo sito utilizza cookie di funzionalità e cookie analitici, anche di terze parti, per raccogliere informazioni sull'utilizzo del Sito Internet da parte degli utenti. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Cappella Palatina

PALERMO, Cappella Palatina (parete sinistra e cupola)

Il restauro dei dipinti del soffitto della Cappella Palatina a Palermo condotto dall’I.C.R. tra il 1949 ed il 1953: una lettura alla luce della teoria brandiana

Inserito in Cappella Palatina

Il secondo Dopoguerra fu, anche nella disciplina del restauro, tempo di grandi emergenze e sperimentazioni, atte a verificare, grazie anche alla nascita dell’Istituto Centrale del Restauro, nuovi approcci metodologici e tecnici dettati dalle rinnovate istanze teoriche; si avviò così un’unificazione delle metodologie d’intervento in Italia, resasi necessaria, in quegli anni, per porre freno a ripristini che, nell’architettura come nell’arte, si perpetuavano nonostante l’evoluzione delle teorie sulla conservazione. 

© 2012-2014 Giuseppe Basile. Login