Questo sito utilizza cookie di funzionalità e cookie analitici, anche di terze parti, per raccogliere informazioni sull'utilizzo del Sito Internet da parte degli utenti. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Ricordi

Il volto di Pippo

Inserito in Ricordi

Noi restauratori eravamo abituati a ritrovare l’effige di Pippo Basile nelle superfici dipinte sulle quali lavoravamo sotto la sua direzione o con la sua collaborazione. Era tra i vegliardi nel mosaico absidale di Santa Prassede, tra i profeti nei quadrilobi degli affreschi giotteschi, nelle vesti di S. Nicola Vescovo su numerose icone. Il suo profilo affilato e la folta barba di stampo medievale richiamavano ogni volta la nostra attenzione. Negli affollati cantieri era norma che qualcuno ad un certo punto gridasse: -Eccolo! È lui! Pippo è qui.- Ci osservava così lavorare anche quando quello vero, quello in carne ed ossa, era costretto a viaggiare da nord a sud lungo il nostro ricco stivale per raggiungere i suoi cantieri disseminati un po’ dovunque.

In ricordo di Giuseppe Basile

Inserito in Ricordi

dal sito ISCR

Crediamo sia giusto riconoscere a Pippo Basile il merito di aver voluto riunire tra il personale dell’ICR, a metà degli anni ottanta, un gruppo interdisciplinare che si dedicasse alla conservazione ed al restauro dei mosaici parietali post antichi.

ICCROM Necrologio Giuseppe Basile, 1942-2013

Inserito in Ricordi

2 agosto. storico dell'arte ed esperto di primo piano in materia di conservazione e di teoria del restauro, Prof. Giuseppe Basile, ex-Direttore del Servizio di beni artistici e storici al dell'Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro ( ISCR ) e l'ex Consigliere Speciale del Direttore Generale ICCROM, è morto il Martedì 30 luglio.

Morto Giuseppe Basile, restaurò Palazzo Te di Mantova

Inserito in Ricordi

Sotto la sua sapiente direzione sono tornati a vivere gli affreschi di Giotto della Basilica di Assisi sbriciolata dal terremoto, e quelli della Cappella degli Scrovegni, ma ha lavorato anche per il Cenacolo di Leonardo, a santa Maria in Trastevere per l'icona della Madonna della Clemenza, a Palazzo te di Mantova per i dipinti murali e gli stucchi di Giulio Romano.

da bresciatoday.it

Adiós a Giuseppe Basile, uno de los grandes teóricos de la conservación y de la restauración del patrimonio cultural

Inserito in Ricordi

Uno de los más grandes pensadores modernos en el campo de la conservación del patrimonio cultural se apagó el 30 de julio de 2013 a los 71 años; Giuseppe Basile, Pippo, para los que le conocían.

Historiador del arte, tuvo como maestros a Cesare Brandi y Giulio Carlo Argan y dedicó su vida “a curar las heridas” -como solía explicar con cariño- del patrimonio artístico italiano y del resto del mundo.

En el 1976 entró como funcionario en el Istituto Centrale per il Restauro de Roma y a partir de 1987 dirigió el servicio para las intervenciones sobre los bienes artísticos e históricos del ICR, hoy Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro (ISCR). Desde allí coordinó algunas de las intervenciones de restauración más importante al mundo como las pinturas murales de Giotto y Cimabue de la basílica de San Francisco en Asís, desfigurada por el terremoto del 1997; la frágil Última Cena de Leonardo da Vinci, en la basílica milanesa de Santa Maria delle Grazie; o las pinturas de Giotto en la capilla de los Scrovegni en Padua.

© 2012-2014 Giuseppe Basile. Login