Questo sito utilizza cookie di funzionalità e cookie analitici, anche di terze parti, per raccogliere informazioni sull'utilizzo del Sito Internet da parte degli utenti. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

ICCROM Necrologio Giuseppe Basile, 1942-2013

Inserito in Ricordi

2 agosto. storico dell'arte ed esperto di primo piano in materia di conservazione e di teoria del restauro, Prof. Giuseppe Basile, ex-Direttore del Servizio di beni artistici e storici al dell'Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro ( ISCR ) e l'ex Consigliere Speciale del Direttore Generale ICCROM, è morto il Martedì 30 luglio.

Nato nel 1942 a Castelveltrano, Sicilia, Basile ha ottenuto la sua prima laurea in storia dell'arte nel 1964 presso l'Università di Palermo sotto la guida del Prof. Cesare Brandi, e una seconda laurea nel 1967 presso la Scuola di Studi Avanzati in Storia dell'Arte, Università Sapienza di Roma, a quel tempo diretto dal prof Giulio Carlo Argan. 

In qualità di Direttore, Giuseppe Basile coordinato e supervisionato il più importante di conservazione e restauro per conto della ISCR, parte del Ministero Italiano dei Beni Culturali. 

La carriera di Basile ha preso molte direzioni. Come insegnante presso ISCR dal 1976, oltre che presso la Scuola di Specializzazione in Storia dell'Arte, Sapienza, ha curato e con profondo affetto favorito le carriere di molte generazioni di studenti di restauro, avendo in tal modo un importante influenza sulle pratiche di restauro in Italia e all'estero . Come autore e restauro teorico, Basile instancabilmente saggi e libri vergate proponendo e affinamento di metodologie, interpretare e sviluppare le idee del suo mentore Cesare Brandi, sempre con applicazioni pratiche per la professione di restauro. Basile ulteriormente incoraggiato e promosso la traduzione di lavoro di Brandi Teoria del Restauro (Teoria del Restauro) in più lingue, stimolando il flusso delle idee di Brandi in un dialogo a livello mondiale sul restauro.

Come organizzatore e direttore dei lavori di restauro, Basile è stato coinvolto in numerosi progetti di restauro di grande visibilità. Alcuni dei più famosi sono stati la ricostruzione della cupola crollata della Basilica Superiore di San Francesco ad Assisi e la ricomposizione dei dipinti murali di Giotto dopo la parziale distruzione dal terremoto del 1997, il restauro delle opere di Giotto e Giovanni Pisano al Scrovegni Cappella a Padova, il restauro di pitture murali e stucchi di Giulio Romano a Palazzo Te a Mantova, e il restauro e la pulizia del Cenacolo di Leonardo da Vinci, il quale ha collaborato come consulente scientifico. 

I colleghi di Prof Basile dell'Istituto, ai quali era conosciuto come Pippo, in grado di attestare le sue energie, che sono stati instancabili rivolge particolarmente ai suoi studenti, sia da ISCR o Sapienza. Ha spronato e incoraggiato un dibattito aperto e continuo con i restauratori e gli esperti scientifici, uno scambio di opinioni contrastanti spesso essenziali per la vita dell'Istituto. Impegni di Basile costanti e significativi all'estero, in Giappone, Cina e Sud America, sono anche degni di menzione. 

Forti legami di Basile con ICCROM cresciuto fuori della stretta relazione ICCROM ha sempre goduto con la ISCR. Il suo sostegno è stato determinante nella fase preparatoria (2002) del Sharing Conservation decisioni corso, in cui l'ICCROM ha collaborato con l'ISCR e altri partner tra cui l' Opificio delle Pietre Dure e il  Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale in Italia e nel francese Institut national du patrimoine - Département des ristoratori . Un assiduo frequentatore di ICCROM, Basile era particolarmente interessato ai contributi del passato ICCROM direttore generale Paul Philippot verso lo sviluppo delle pratiche di restauro pittura murale ha insegnato presso l'ISCR. Il suo studio è culminata in un volume edito dalla Provenzani Editore, Palermo nel 2012 ( L'Istituto Centrale del Restauro: LA SUA Organizzazione e Le Sue POSIZIONI Riguardo ai Principali PROBLEMI del Restauro dei dipinti di Paul Philippot, a cura di Giuseppe Basile ).

Oltre alla sua collaborazione con l'ICCROM, Prof Basile ha anche lavorato in stretta collaborazione con l'Associazione Cesare Brandi e con l'Associazione Secco Suardo, con il quale ha contribuito a stimolare lo sviluppo della ASRI - Archivio Storico e Banca Dati dei Restauratori Italiani, insieme a numerosi altri progetti e collaborazioni. Questa dedizione verso la fine della sua vita, quello di lavorare per preservare gli archivi dei restauratori di spicco, ha portato anche al suo fondatore il AISAR - Archivio Internazionale per la Storia e l'Attualità del Restauro - Cesare Brandi a Palermo, a cui ha lasciato in eredità la sua biblioteca personale di restauro. 

Prof Basile sarà ricordato per il suo forte e impegnato personalità, il suo affetto per i suoi studenti, e il suo instancabile impegno e filosoficamente a terra per conservare le tracce del grande passato artistico in Italia. 

Rosalia Varoli-Piazza e Paolo Arenson

 

aggiornato il: 5 Agosto 2013

 

© 2012-2014 Giuseppe Basile. Login